La Nostra Storia

La società Polesana Azienda Rifiuti Speciali S.r.l. (in sigla POLARIS s.r.l. a socio unico) è stata costituita nel febbraio del 2001 a seguito di una gara ad evidenza pubblica con cui il Consorzio RSU di Rovigo individuò un partner privato (Waste Italia SpA). Alla costituzione, il Consorzio RSU di Rovigo possedeva il 51% delle quote societarie mentre il Privato risultava titolare del restante 49%.
La finalità dell’azienda è, quella di gestire i rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi, con lo scopo di sviluppare l’attività di raccolta, trasporto, smaltimento ed intermediazione in tutti i settori, dalle aziende pubbliche, agli enti, alle società, ed anche ai privati.
La società Polaris s.r.l. dispone da subito di un impianto di stoccaggio autorizzato, sito in Comune di Ceregnano in Località Lama Polesine messo a disposizione dal partner Privato.
 
nel 2002 ottiene l’iscrizione all’Albo Nazionale degli autotrasportatori di Cose per conto terzi;
 
nel 2005 la società privata Waste Italia SpA cede le proprie quote ad un nuovo socio CISI S.p.A, mentre la proprietà dell’impianto diventa di titolarità di Polaris s.r.l.
 
Nel 2007 la società, sigla di un Accordo di Programma con la Provincia di Rovigo, assumendosi l’impegno di organizzare la raccolta dei rifiuti agricoli nel territorio provinciale, arrivando così a fornire il servizio a circa 5.000 aziende agricole locali.
 
Nel 2008 acquisisce le certificazioni ISO 9001:2008 e ISO 14001:2004.
 
Nel 2009 la società acquisisce la Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A).
 
nel 2011 la proprietà di Polaris s.r.l. diventa al 100% del Consorzio RSU di Rovigo
 
Dalla nascita, e fino ad ora la società acquisisce varie autorizzazioni indispensabili per l’esecuzione dei servizi: iscrizioni all’albo Gestori Ambientali nelle categorie 1-4-5-8-9.
 
La società Polaris negli anni aumenta il suo parco clienti e il suo fatturato presentando dalla nascita fino ad ora sempre bilanci positivi, supera con una gestione attenta il periodo di profonda crisi in Italia e si rafforza acquisendo nuovi mezzi e assumendo nuovo personale.


Stampa